Federica Ferzoco - Sonno #5

 

Federica Ferzoco - Sonno #5, 2015
Calco del corpo in garza - 150 x 200 cm

Foto di Mauro Ranzani

 

 

 

“Credo che tutti abbiamo una seconda vita, quasi segreta, con la quale proviamo a vivere emozioni e pensieri diversi da quelli consueti. Quando ho cominciato il mio lavoro cercavo appunto di definire quest’altra me. Oggi, credo che la nostra grande possibilità sia proprio l’incertezza, ovvero quel momento in cui il margine tra ciò che è definito e ciò che non lo è consente di sperimentare nuovi usi della libertà emotiva e intellettuale. Con i miei lavori in garza faccio questo, abito delle possibilità”. Così, con la chiarezza e la serenità riguardo alla propria ricerca che la contraddistingue, Federica Ferzoco racconta le
ragioni del proprio lavoro. Federica indaga da sempre la materia, ne cerca gli aspetti meno consueti, ne trova i linguaggi più interessanti: la piega, la plasma, la trasforma, la rende veicolo di forme e figure senza tempo, sospese tra la tradizione classica e la sperimentazione contemporanea.